Arte e gioielli

L’arte è l’anima di un gioiello, solo gli artisti sanno trasformare un pezzo di pietra in qualcosa di vivo.

I capolavori nascono quando si è ispirati dal fuoco della passione.

la stessa che mi spinge a scegliere le pietre più particolari e a disegnare gioielli che riflettano i gusti del cliente.

Appena ho visto questa scultura sono rimasto a bocca aperta per la bravura della tagliatrice e per la bellezza dell’opera. Anche il nome è evocativo: Fire and Ice!

La base, il ghiaccio, è realizzata con 224 ct di quarzo ialino, la fiamma è composta da 89 ct di quarzo ametista e citrino.

Solo con l’unione di tecnica e arte si possono creare gioielli ricchi di fascino e personalità. La loro forma può anche essere quella di una scultura: un piccolo oggetto iconico che ci ricordi la passione per la bellezza che arde in tutti noi.

Il dono che riceviamo dall’arte è proprio questo: la possibilità di godere delle emozioni racchiuse in un oggetto altrimenti freddo.

Mi piace che anche degli artigiani italiani si avvicinino ai tagli fantasia, creando magnifiche gemme. Mi piacerebbe poter creare un gioiello interamente “Made in Italy”, purtroppo la domanda ancora bassa limita l’offerta di gemme tagliate in Italia.

Il mio sogno nel cassetto è che, anche grazie ad articoli come questo, sempre più persone apprezzino e chiedano gemme come queste permettendo ai tagliatori italiani di esprimere tutta la loro fantasia.

Spero che questo sogno contagi anche voi!

Paolo Genta

Diamanti sintetici: sono un pericolo?

Spesso sentiamo parlare di diamanti sintetici come di una minaccia che distruggerà il mercato dei diamanti.

È già successo in passato, si è cercato di sostituire i diamanti naturali con altri minerali trasparenti, con vetri e cristalli, con la Moisanite e con il “cubic zirconia”, pietre create in laboratorio che hanno penalizzato i magnifici zirconi naturali anzichè che i diamanti.

Oggi è il turno dei diamanti sintetici. La tecnologia permette di costruirne di magnifici a costi inferiori alle pietre naturali.

Allora perchè non sfondano sul mercato?

Perchè anche se è sempre più diffusa la cultura dell’imitazione tutti noi siamo stregati dal fascino dell’autentico. Per quanto ci piaccia apparire la nostra passione più profonda si ferma dove sente il vero. Può essere irraggiungibile ma lo ammiriamo, gli diamo valore e ci attira.

Victoria’s Secret Fantasy Bra 2012 – Model: Alessandra Ambrosio

Anche un colosso mondiale come Victoria’s Secret ha scelto di mettere sul suo iconico “Fantasy Bra” pietre colorate e diamanti rigorosamente naturali.

Famosi gioiellieri, case di moda prestigiose e tutte le aziende del lusso spesso usano pietre coreografiche anche se di modesto valore ma non cedono mai alla lusinga dei diamanti sintetici.

I clienti li percepirebbero come dei falsi, delle imitazioni che sminuiscono la soddisfazione dell’acquisto.

La tentazione di comprare un diamante sintetico è frenata dalla certezza che non sarà mai rivendibile. La possibilità di essere scoperti se lo si fa passare per naturale aumenta con le dimensioni della pietra.

Il pensiero poi va subito al prezzo ma la triste sorpresa è che anche se meno costosi (circa il 35% in meno) delle gemme naturali i diamanti sintetici non sono certo regalati.

Spesso vengono proposti come tali altre pietre che imitano il diamante.

Il vero pericolo è l’uso di questi sintetici per i pavè. Immaginate quanto è difficile valutare l’autenticità di tutti i diamanti di quest’anello…sono centinaia!

Questo però è il mio compito: selezionare lotti di diamanti non solo belli ma tutti naturali per poter costruire gioielli realmente autentici e garantire a voi la tranquillità dell’acquisto.

Lo scrivo spesso: non è necessario spendere un capitale per un gioiello. L’importante è scegliere qualcosa di bello e autentico.

Chiamiamo gioiello un oggetto vero che ci sappia emozionare. Anche se monta pietre comuni devono essere naturali altrimenti qualcosa in noi ci avverte che stiamo sbagliando.

Paolo Genta