La carta d'indentità di un diamante

Vero o falso? Il dilemma dei diamanti sintetici

Lo scorso ottobre ho scritto un articolo sui diamanti sintetici e qualche giorno fa ho avuto modo di ascoltare le impressioni di alcune persone che lo avevano letto.

È stata una grande opportunità perche ho capito di aver trascurato un aspetto importante: la percezione dei diamanti sintetici da parte dei clienti.

L’argomento principale della conversazione riguardava proprio i dubbi sulla possibilità di riconoscerli e i dubbi ancora più grandi sulla professionalità dei venditori che affermavano che era impossibile distinguerli senza costosissime analisi.

Iniziamo con un’affermazione importate:

I diamanti sintetici sono riconoscibili.

Anche se chimicamente uguale ai diamanti naturali i sintetici sono costruiti in laboratorio dall’uomo.  E proprio la mano dell’uomo lascia tracce fisiche e chimiche che ne permettono l’identificazione. Allora perchè i clienti hanno questa paura?

Semplice: perchè non hanno tutte le informazioni necessarie per fugare i loro dubbi.

Esistono strumenti capaci di individuare senza errori le pietre artificiali ma, essendo molto costosi, sono usati solo dagli istituti gemmologici.

Ed ecco la soluzione: acquistare pietre certificate. Sembra un suggerimento banale ma non lo è.

Quando vado a comprare un qualunque oggetto io per primo mi servo da chi, per esperienza, reputazione o passaparola, mi ispira fiducia. Se non ho informazioni sul venditore allora chiedo una garanzia (e spesso la chiedo comunque!).

Il mio ragionamento è semplice: sono disposto a spendere del denaro per un oggetto ma solo se corrisponde a quanto promesso dal venditore.

Perchè per un diamante o un gioiello dovrebbe essere diverso? I sintetici e le contraffazioni esistono in tutti i campi. Non per questo smettiamo di comprare cibo, vestiti, oggetti, viaggi. Abbiamo imparato a fare attenzione e a valutare i venditori.

Nella stessa conversazione si parlava del dubbio sull’autenticità del certificato. “E se poi mi rifilano un certificato falso?”

Anche in questo caso la tecnologia ci aiuta:

I certificati si possono controllare online.

È un servizio offerto dai tre istituti gemmologici più famosi: Igi, Gia e Hrd. Ogni loro certificato ha un numero. Per sapere se è originale basta collegarsi al sito, inserirlo e verificare che le informazioni siano le stesse del cartaceo.

Ecco i siti dove verificare: IGIGIAHRD

Potete inserire il numero di un certificato già in vostro possesso oppure verificare i seguenti:

  • IGI 296721306: ct. 2.12, colore G, purezza VVS1
  • GIA 2185421482: ct. 8.49, colore D, purezza FL
  • HRD 170003127741: ct. 4.36, colore N-O, Purezza VS2

L’ultimo dubbio è il costo. Non è necessario accendere un’ipoteca e spesso il costo del certificato è ampiamente ripagato dalla certezza sulle caratteristiche del diamante.

Il primo certificato che vi ho indicato è relativo ad una pietra che, al cambio attuale, ha un prezzo di circa € 42.000, la sua certificazione è costata € 400: meno dell’1% del valore!

Avere dubbi è naturale, spesso è anche sano perchè ci porta alla prudenza ma le risposte esistono e, se voglio conquistarvi come clienti, devo darvele. Adesso voi sapete cosa chiedere.

Paolo Genta

La perfezione della sfera

La sfera è un simbolo che troviamo ovunque! Emblema di perfezione è stata usata nei campi più diversi: archittettura e religione, nel linguaggio e nell’arredamento.  È un simbolo del potere, ha ispirato molte fiabe e senza di essa le arti divinatorie non esisterebbero.

Amo le sfere in minerale non per la loro simbologia ma per la purezza della forma che permette alla bellezza della pietra di emergere.

Una sfera è perfetta, la sua forma non ci distrae mentre ammiriamo il colore e il materiale.

Anche questi oggetti preziosi esistono in mille colori e i disegni che si scoprono durante il taglio sono affascinanti. Le sfere di minerali sono come i cristalli di neve, non ne esistono due uguali!

Una magnifica sfera in Charoite

Dalla gelida Siberia una sfera in Charoite, una pietra già famosa all’estero per il suo viola unico.

Una rara sfera in sandstone

Simile alla pietra paesina questa Sandstone ha un diverso contenuto in silice che la rende ruvida al tatto. I suoi disegni sono magnifici

Possono essere un’idea originale per un regalo o per dare un tocco di colore alla nostra scrivania, per collezionare l’arcobaleno o per illuminare con i loro riflessi un angolo di casa. Ne esistono in tutte le dimensioni, da pochi centimetri fino ad quasi due metri di diametro!

Molte aziende hanno usato queste sfere giganti come sculture per dar lustro alle loro sedi: montate su un cuscino ad acqua ruotano lentamente come dei pianeti e sono ipnotiche.

Per sapere se il vostro colore preferito è disponibile basta una mail, se non lo troverete subito nel nostro assortimento potrete scegliere il minerale che preferite per ottenere la vostra sfera perfetta.

Paolo Genta